News

News

La navigazione smartphone e tablet è sicura?

Kasperky, la soluzione perfetta per la tua sicurezza

Virus, spyware e malware sono entrati a far parte del nostro quotidiano e spesso le notizie degli attacchi sono veicolati nei principali organi d’informazione.
Purtroppo è credenza comune che questi “problemi” siano ad esclusivo appannaggio dei personal computer. Con il dominio che rapidamente ha ottenuto la navigazione tramite smartphone e tablet gli attacchi ai dispositivi mobili sono all’ordine del giorno (dati di recenti studi dicono che il 37%, ovvero 11,5 milioni di italiani utilizzano solo dispositivi mobili per navigare)
Solo negli ultimi 4-5 mesi molti i pericoli registrati. Ricordiamone i più famosi:

  1. A Maggio uno spyware ha infettato alcuni cellulari tramite una falla di Whatsapp (successivamente risolta grazie all’aggiornamento dell’app). Gli esperti hanno scoperto che le persone obiettivo dell’infezione ricevevano una o due chiamate Whatsapp da numeri sconosciuti e bastava il semplice rispondere alla chiamata per l’installazione dello spyware.
  2. Rimaniamo in ambiente Android, a Settembre l’azienda CSIS Security Group ha scoperto 24 nuove applicazioni che nascondevano un virus trojan in grado di infettare lo smartphone Android e di installare malware capaci di rubare le informazioni personali degli utenti. Il malware più famoso installato in queste app si chiama Si sono registrati anche molti casi in Italia con questa modalità: vengono installati servizi non richiesti nel cellulare delle vittime scalando direttamente importi dal credito residuo della scheda SIM.
  3. Ci siamo lasciati per ultimo la minaccia più grave; notizia di poche settimane fa dello spyware Simjacker che prende il possesso della SIM card e la istruisce per rivelare informazioni sensibili, mettendo in potenziale rischio oltre 1 miliardo di utenti.
    Si tratta del primo attacco accertato tramite SMS installante uno spyware in grado di essere usato nelle “giuste” mani per campagne di spionaggio industriale, sabotaggio, disinformazione e sorveglianza di massa.

Da segnalare che l’Italia è il quarto paese al mondo per numero di malware intercettati nella prima metà del 2019.
Veniamo dunque ad una soluzione: noi di Bax Pesaro dopo molti test e utilizzo di strumenti che analizzano oggettivamente i software migliori contro i potenziali attacchi, abbiamo individuato Kaspersky come anti-virus ideale.
Nel 2018 i prodotti Kaspersky hanno partecipato a 88 test indipendenti, vincendo per 73 volte il primo premio e per 6 anni consecutivi, dal 2013 al 2018, le loro tecnologie di sicurezza sono state le più testate e premiate.

Uncategorized

Windows 7 va in pensione


Dopo 10 anni di onorata carriera Windows 7 va in pensione. Il giorno esatto sarà il 14 Gennaio 2020.
Da quel giorno Windows 7 continuerà a funzionare ma Microsoft NON fornirà più:
•    Assistenza tecnica
•    Aggiornamenti software di Windows Update (che proteggono il tuo pc)


Oltre quella data una macchina con installato Windows 7 avrà un sistema vulnerabile, con un rischio di violazione dati e attacchi virus/malware decisamente più elevato.
A questo va aggiunto il fatto che una macchina con Windows 7 non è GDPR COMPLIANT.
Le soluzioni possono essere due: aggiornare sistema operativo a WINDOWS 10 oppure cambiare il proprio PC con uno nuovo
Consigliamo questa seconda opzione visto che i PC di nuova generazione sono più veloci, compatti ed il loro prezzo, a parità di prestazioni, è molto calato. A questo aggiungiamo il fatto che alcuni hardware installati in una macchina con Windows 7 potrebbero non essere funzionanti nella stessa macchina con installato Windows 10. 
Comprare un nuovo PC con Windows 10 è dunque la soluzione più vantaggiosa ed anche economica sul lungo termine.

Uncategorized

MULTIFUNZIONI

In questo articolo parleremo degli aspetti di un core business di Sormani: le multifunzioni.

MULTIFUNZIONI

Le principali caratteristiche delle multifunzioni sono: scansione, fotocopie, invio documenti, stampante di rete. La differenza con le altre tipologie di stampanti sta nel fatto che le multifunzioni svolgono queste mansioni in maniera decisamente più professionale e ottimale in termine di qualità e costi.

Analizziamo il tutto nei dettagli comparandole con una stampante laser classica:

Multifunzione A4 Stampante Laser A4
  Scanner di qualità con scansione fronte e retro.Scansione in formati ad alta definizione e dal valore legale come i PDF/A-1Miglior presa sulla cartaToner dal costo medio di 95€ con una durata media di 6500-7000 pagineTamburo di stampa (drum) con una durata media di 150.000 pagine costo medio 150€   Toner di durata di 1000-1500 pagineTamburo di stampa (drum) durata 50.000 pagine costo medio 80€

E se avessi già una stampante in ufficio?

Avere un’altra stampante non multifunzione in ufficio è comunque un’ottima “ruota di scorta”.

Vediamo insieme le stampanti più vendute nel 2018 con relative caratteristiche

Multifunzione Olivetti a colori A3 d-Color MF2553.

✅Velocità fino a 25 e 32 ppm – A3 – b/n & colore

✅Memoria ram 4 GB, SSD 32 GB

✅Risoluzione 1.200 x 1.200 dpi

✅Capacità carta 1.150 fogli, espandibile fino a 7.150

✅Stampa di rete e in mobilità

✅Possibilità di installazione di tre diversi alimentatori di originali, anche con scansione fronte-retro in un singolo passaggio

✅Pannello a sfioramento da 9” a inclinazione regolabile

Olivetti a colori d-Color MF2624 plus:

✅Velocità di stampa: fino a 26 pagine al minuto A4 b/n e a colori

✅Funzionante in Wi-Fi

✅Display touch

✅Funzione stampa diretta e scansione da USB Flash

✅Elevata sicurezza grazie a SSL, IPSEC e funzionalità di stampa privata

Per ulteriori informazioni:

SORMANI S.R.L.

Via Gagarin 167/168

☎️Telefono: 0721 / 22251

Email: info@sormani.it

Uncategorized

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

La FATTURAZIONE ELETTRONICA è obbligatoria per tutti.
Lo ha stabilito la Legge di Bilancio 2018.
La SORMANI SRL partner Zucchetti è in grado di offrire la soluzione che ti permette di emettere e ricevere fatture in formato digitale verso la pubblica amministrazione e verso i privati (business to business), secondo le disposizioni di legge.

Contattaci senza impegno! 0721 22251

Uncategorized

Obbligo invio telematico dei corrispettivi

La nuova Legge di Bilancio dal 1° Luglio 2019 sancisce l’obbligo di inviare telematicamente i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate per commercianti al minuto, ristoranti, alberghi e artigiani.
Le deadline obbligatorie sono:

✅ Per i contribuenti con volume d’affari superiore a € 400.000 (riferito al 2018), l’obbligo scatterà dal 01/07/2019:
✅Per i contribuenti con volume d’affari inferiore a € 400.000 (riferito al 2018), l’obbligo scatterà dal 01/01/2020

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre evidenziato che l’obbligo di certificazione delle operazioni fiscalmente rilevanti potrà avvenire unicamente attraverso sistemi elettronici (fatturazione elettronica e invio corrispettivi telematici).
Di conseguenza non sarà più possibile fornire forme di documentazione diverse (es. ricevute fiscali) che di conseguenza non saranno più accettate contestualmente l’avvio dell’obbligo di emissione dei corrispettivi telematici.
Lo Stato per agevolare questa incombenza ha previsto per il 2019 e 2020 a favore dei commercianti al minuto e gli altri soggetti assimilati, un contributo, sotto forma di credito d’imposta, del valore di:

€ 250 in caso di acquisto.
€ 50 in caso di adattamento tecnologico.

Il credito potrà essere recuperato nella prima liquidazione IVA periodica successiva al mese di annotazione della fattura d’acquisto o adattamento, a condizione che la fattura sia integralmente pagata e che il pagamento avvenga esclusivamente in maniera tracciabile  (assegni, bonifici,carte di credito o ricevute bancarie)

Uncategorized

SUPER AMMORTAMENTO 140%

Una delle misure di maggior interesse contenute nella Legge di stabilità 2019 è il “Super Ammortamento al 140%”.

La norma prevede che i soggetti titolari di reddito d’impresa e i soggetti esercenti arti e professioni che effettuino investimenti in beni materiali strumentali nuovi, nel periodo compreso tra il 1° aprile e il 31 dicembre 2019, possano ammortizzare il costo di acquisizione maggiorato del 40% (con esclusivo riferimento alle quote di ammortamento).

Sostanzialmente, per un costo di acquisto di un bene strumentale pari a 100, il costo deducibile ai fini dell’ammortamento fiscale sarà pari a 140. 
Rientrano nell’ agevolazione tutti i beni strumentali – anche acquistati in leasing – ad eccezione di fabbricati e costruzioni.

L’investimento viene valutato come realizzato alla data in cui il costo viene sostenuto fiscalmente, quindi al momento della consegna o spedizione del bene oppure del termine della costruzione per gli impianti eseguiti in appalto e per i macchinari.

Apparati hardware quali pc e server, software di base e software applicativi, impianti telefonici e cablaggi sono classificati come beni strumentali e possono quindi godere dell’agevolazione prevista dalla Legge di stabilità 2019.